30 giugno 2013

In esposizione per un mese le opere del friulano Marco Pitrelli. Il ricavato sarà devoluto alla ricerca sul cancro.

Il 5 luglio 2013 s’inaugura al CRO di Aviano la mostra “I segni dell’anima” del pittore friulano Marco Pitrelli. Una ventina le opere in esposizione, il cui ricavato delle vendite sarà interamente devoluto alla direzione dello stesso istituto di ricovero e cura di Aviano, per la ricerca sul cancro.

Realizzata grazie al dott. Roberto Biancat, dirigente delle professioni sanitarie del CRO, e aperta fino al 4 agosto, la mostra riunisce i lavori astratti dell’artista, che ricorda l’azione dell’arte informale americana. «Partecipo a questa mostra per essere vicino a chi soffre e per un mio momento di forte riflessione – dichiara Pitrelli –. Molte famiglie vivono questa difficile esperienza, perciò vorrei dare il mio contributo alla ricerca».

Gli spazi del CRO saranno ravvivati dal forte uso del colore che domina lo stile di Pitrelli. Sulla sua tela, l’artista fissa momenti di felicità, di gioia e di emozione che prova in quell’istante, ma anche la tristezza; le sue opere si inebriano di colori vivi, accesi e stesi con una sapiente mano in un momento preciso del sentimento.

 

Marco Pitrelli è nato il 1° gennaio 1962 a San Daniele del Friuli (UD), oggi vive e dipinge a Pasian di Prato (UD).

La sua passione per la pittura inizia prestissimo, già in giovane età si sente portato al disegno. Ma nella sua vita intraprenderà un’altra strada, prima frequentando la scuola superiore per geometri e poi intraprendendo il lavoro di agente di commercio.

Pittore autodidatta, inizia ad esprimersi artisticamente nel 2005: le sue opere sono state esposte in alcune collettive tra Veneto e Friuli Venezia Giulia.

 

Marco Pitrelli – “I segni dell’anima”
Centro Riferimento di Oncologico

Via Franco Gallini, 2
33081 Aviano (PN)
5 luglio – 4 agosto 2013
ingresso libero